OGGETTI


L’architettura del benessere

Trasformare e rigenerare per dare vita a nuovi progetti. Con Atelier Collections nasce una nuova cultura dell’Interior che vuole la stanza da bagno uno spazio personalizzato, di condivisione affettiva e cura di sé. Un progetto complesso che accoglie segni diversi per non imporre stili, ma offrire strumenti per realizzarne infiniti

La gamma Atelier Collections si arricchisce nel 2021 della nuova collezione di lavabi Linda-X. Grazie alla tecnologia Diamatec®, linee e spessori sono ridotti all’essenziale: un’innovazione tecnica che esalta la pulizia delle linee. Nella foto il lavabo Linda-X è abbinato al miscelatore Joy.

Atelier Collections è nata dalla volontà di rendere omaggio al DNA di Ideal Standard con uno sguardo rivolto al futuro

Qualche volta rompere le regole significa semplicemente ampliarle”. Partendo da questa affermazione di Mary Olivier, poetessa statunitense, possiamo cercare di comprendere il percorso che un pensiero creativo deve affrontare per innovare la sua arte. La capacità di osservare il mondo che ci circonda, di leggerne i bisogni, di aggiornarsi su tecniche e materiali innovativi sono solo alcuni aspetti, seppur fondamentali, del fare artistico. Importante è trovare il coraggio e la forza per andare oltre quello che ci si aspetta e intraprendere percorsi nuovi e poco esplorati. L’atelier per definizione è il luogo della sperimentazione e della ricerca. Fucina di idee, trova la sua realizzazione quando mette a fuoco un pensiero e sa dare forma a quello che era presente solo nella mente. Per questo Ideal Standard ha scelto il nome atelier per definire una linea imprenditoriale, perché Atelier Collections con le nuove linee per l’arredo del bagno è sintesi ed espressione di un processo innovativo, è volontà e determinazione nel rinnovare il concetto di stanza da bagno per affermare una nuova cultura dell’Interior. Tutte le collezioni che sono riunite sotto questa definizione hanno forte carattere estetico,

ma si definiscono soprattutto per l’estrema flessibilità e adattabilità. L’idea di partenza è semplice: comporre un mosaico di proposte che sa dialogare con stili e bisogni diversi per offrire al futuro ospite della nuova stanza da bagno tutti i tools, compresi quelli cromatici, necessari per disegnare un progetto su misura. Perché nel salotto dell’intimità troviamo il piacere della cura del corpo, del tempo concesso alla nostra bellezza e, in questo periodo di vita domiciliare forzata, il tempo trascorso in bagno è, più che mai, un momento insostituibile della giornata. L’appuntamento è con noi stessi, con il relax, le creme, i profumi, la doccia rivitalizzante e il bagno liberatorio. Significa entrare nella stanza più accogliente della casa e trovare una dimensione spazio-tempo per ascoltare una musica, leggere un libro, stare in silenzio. Ecco che l’ambiente che ci circonda – arredi, colori, qualità dei materiali, luci, accessori – lo desideriamo ancora più a nostra immagine. Lo vogliamo perfetto, elegante e innovativo come un abito su misura. Assolutamente personalizzato.

Sopra. Due disegni preparatori del lavabo Linda-X. La serie è stata disegnata da Roberto Palomba e Ludovica Serafini. A destra. La vista zenitale del lavabo Linda rivela sia il DNA progettuale che lo spessore ultrasottile del bacino.

Sopra. La forma arrototondata del Linda bene si abbina al miscelatore Joy per lavabo d'appoggio con finitura in acciaio spazzolato.

Atelier Collections è la risposta a questo nuovo modo di pensare la stanza da bagno, eredita la forza delle idee dei grandi Maestri, ma aggiorna i bisogni contemporanei trattando ogni elemento delle collezioni come veri pezzi d’arredo. Ma soprattutto suggerisce una nuova partecipazione del futuro inquilino, richiama il coinvolgimento tipico che si respira nell’atelier dove la costruzione del progetto ideale passa attraverso un’accurata selezione delle forme, dei colori, delle dimensioni, delle emozioni. Dove ogni angolo è studiato nei dettagli per raggiungere soluzioni originali e risolvere con estrema cura e immutata eleganza problemi di spazio, funzionalità, abitabilità. Per tutto questo Atelier Collections è un progetto rivoluzionario, potente nelle sue proposte, elegante nelle forme, innovativo nelle infinite possibilità di progettazione. È il laboratorio ideale dove trovare tutti gli strumenti necessari per progettare su misura la nostra stanza cocoon. Ludovica e Roberto Palomba hanno saputo cogliere questi cambiamenti e con il loro accurato lavoro di progettazione, hanno messo a punto Atelier Collections per abitare il bagno suggerendo nuovi gesti e abitudini. Ne parliamo con Roberto Palomba, Chef Design Officer di Ideal Standard.


Il bagno contemporaneo è sempre più disegnato su misura. Come rispondere a questa esigenza?

Essere sartoriali quando si progettano sanitari non è facile, bisogna pensare alle esigenze della produzione industriale cercando di rispettare l’idea originale. La ceramica è un materiale difficile da plasmare chiede competenza tecnica e mani sapienti. Quello che disegni sulla carta deve trovare corrispondenza nella fornace. Anche solo la palette di colori richiede una attenta conoscenza dei materiali, dei pigmenti e delle reazioni che hanno in fornace.


Le competenze tecniche e umanistiche sono alla base di Atelier Collections. Come avete risolto questa sfida?

L’operazione di cerniera tra un passato storico e la contemporaneità corrisponde all’acquisizione dell’essenza del buon design

Questa collezione è nata dalla volontà di rendere omaggio al DNA di Ideal Standard con uno sguardo rivolto al futuro. Per noi ha significato studiare le serie storiche firmate dai Maestri - Conca, Linda, PontiZ - per ripensarle in chiave aggiornata. Ma quando scegli un modello a cui ispirarti, scegli i valori che contiene, non la forma che lo disegna. L’operazione di cerniera tra un passato storico e un momento di contemporaneità corrisponde all’acquisizione dell’essenza del buon design. Dichiarare l’ispirazione a un modello è indicare da che parte stai.


Sopra. Il lavabo Linda nella versione d'appoggio


Puoi fare un esempio concreto?

La serie Linda, ultima proposta della collezione. Il progetto di Achille Castiglioni piaceva agli architetti, perché rappresentava l’essenza e la sintesi del segno del Maestro, ma era poco compresa. Oggi grazie alla volontà di lavorare con un materiale più sottile abbiamo sviluppato Diamatec® creando una miscela di allumina e argilla calcinata. Questa innovazione tecnica permette di eliminare spessori e materiale superflui, esaltando la pulizia delle linee e garantendo al tempo stesso robustezza e durabilità senza precedenti. L’operazione tiene conto della lezione del progettista e risponde alle esigenze dell’abitare oggi: sostenibilità e leggerezza.


Cosa significa confrontarsi con i grandi interpreti del design? Come ci si sente a far parte di questa grande famiglia?

I designer disegnano i prodotti, i Maestri i masterpiece perché si muovono nel territorio dei valori e non dei trend. Ideal Standard ha sempre investito sui masterpiece e questo mi rende ancora più fiero di far parte di questa strategia aziendale.


Sopra. Il nuovo lavabo Linda-X, da appoggio nella versione nera opaca.

Sotto, a destra. Miscelatore Conca, finitura Magnetic Grey. Sotto, a sinistra. Lavabo Conca, miscelatore Conca, mobile da bagno Conca, finitura Sunset Opaco. In basso, a sinistra. Conca free-standing con colonna, miscelatore Joy. In basso, a destra. Sul mobile a sospensione in Noce Scuro, il lavabo Extra ed il miscelatore Joy.

Atelier Collections

‘I Grandi Maestri hanno la capacità del tutto unica di cogliere l'essenza del tempo e tradurla in un design che sta plasmando l'evoluzione della società e di influenzare la cultura del design che va oltre il bagno in senso stretto.’

Torsten Türling CEO

Il nostro ultimo contributo alla cultura del design è Atelier Collections. Destinata a sviluppare il processo creativo, ogni collezione racchiude in sé innovazione e bellezza per consentire la realizzazione di progetti senza tempo. Un progetto senza tempo dialoga con la tecnologia, migliora la vita delle persone e offre un vero senso di benessere circondandoci di pura bellezza: crea infatti il "Valore Eterno del Design". Lo Studio Palomba Serafini Associati ha progettato collezioni uniche che prevedono una gamma esclusiva di ceramiche, rubinetterie, mobili e accessori.

Sotto. Dalle forme squadrate, il lavabo Extra. Miscelatore Conca per lavabo da appoggio, Specchio tondo e piano d'appoggio in Legno Chiaro. A destra. Rosso Melograno per Ipalyss, abbinato al miscelatore Joy in Magnetic Grey. In basso, a sinistra. Un elegante abbinamento: Ipalyss e mobile Rovere Affumicato Scuro. In basso, a destra. Dodici varianti cromatiche per Ipalyss. In foto la versione Rosa Pallido.

Gli stili vanno da Contemporary (Conca, Ipalyss) e Modern (Linda-X) fino a Ultra-Modern (Extra) e Vintage (Tipo Zeta). Il fulcro di Atelier Collections sono i colori e i materiali innovativi come Diamatec, che consentono alla ceramica ultrasottile a dar vita a nuove forme sensuali. La collezione Blend WC & Bidet, grazie al suo design purista a curva o a cubo, si adatta perfettamente a qualsiasi stile. Le collezioni di rubinetti e docce Conca, Joy, Joe Neo e Connect Air aggiungono un tocco di colore e di stile molto personale a qualsiasi modello della serie in ceramica. Tutte le collezioni sono inserite in un vero e proprio universo di accessori e ambienti che esemplificano la creazione di un progetto di alto livello.

Una nuova era del design

‘Atelier Collections mantiene la semplicità e si concentra sull'essenza: qualità abbinata a un design intuitivo che si ispira al passato garantendo che i livelli di praticità, purezza ed eleganza soddisfino le esigenze della società moderna.’

Roberto Palomba Architect & Designer / Chief Design Officer